Nuovi Standard GRI per la Rendicontazione dell’Impatto sui Lavoratori

In linea con la recente approvazione preliminare del decreto legislativo che recepisce la Direttiva UE 2022/2464 (C.S.R.D.) per la previsione della rendicontazione della sostenibilità, la Global Reporting Initiative (GRI) ha avviato una revisione completa dei suoi standard relativi al lavoro. Questi aggiornamenti mirano a migliorare la trasparenza delle aziende riguardo al loro impatto sui lavoratori, assicurando una comunicazione chiara e coerente con tutti gli stakeholder.

Riformulazione degli Standard Chiave

La GRI ha avviato la revisione di tre standard principali: “GRI 402: Relazioni Lavoro/Management”, “GRI 401: Occupazione” e “GRI 202: Presenza sul Mercato”, i quali copriranno una vasta gamma di temi, tra cui le forme di lavoro non standard, la protezione dei dati personali e le politiche di assunzione e di turnover. Inoltre affrontano importanti questioni come la retribuzione, il divario salariale di genere e la copertura della protezione sociale.

Un Processo di Revisione Inclusivo

La revisione degli standard è stata guidata da un gruppo di esperti con una rappresentanza tripartita che include sindacati internazionali, organizzazioni di datori di lavoro e l’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO). Questo processo assicura che i nuovi standard GRI siano in linea con i principali strumenti intergovernativi per i diritti umani e il lavoro, come quelli stabiliti dall’ILO, dalle Nazioni Unite e dall’OCSE.

Consultazione degli Stakeholder

La GRI ha avviato un periodo di consultazione pubblica, aperto fino al 4 ottobre 2024, per raccogliere feedback sugli standard proposti. Gli stakeholder sono invitati a fornire opinioni su vari aspetti degli standard, tra cui la chiarezza e la pertinenza. Questo feedback è essenziale per perfezionare i contenuti e garantire che siano rilevanti e applicabili.

Prossimi Passi nella Revisione

Nei prossimi 12 mesi, la GRI continuerà a consultarsi su ulteriori aspetti come la vita lavorativa, lo sviluppo della carriera e i diritti dei lavoratori, con l’obiettivo di aggiornare 11 standard GRI, a dimostrazione dell’impegno continuo verso il miglioramento della trasparenza e della responsabilità aziendale.

La revisione degli standard GRI relativi al lavoro rappresenta un passo significativo verso la promozione di condizioni di lavoro dignitose e la protezione dei diritti dei lavoratori. La partecipazione attiva degli stakeholder in questo processo è fondamentale per assicurare che i nuovi standard siano adeguati e praticabili. Tale processo di partecipazione attiva rappresenta infatti un elemento essenziale per contribuire a plasmare un futuro più sostenibile, trasparente e condiviso.

Form

Scopri le agevolazioni
adatte per la tua impresa

Ultimi Articoli