Innovazione e Sostenibilità: Le opportunità del Nuovo Decreto Legge ‘Made in Italy’ per le Imprese Italiane

Il recente decreto legislativo “Made in Italy”, Legge 206/2023 contiene al suo interno delle buone opportunità per il rilancio e la valorizzazione dell’eccellenza imprenditoriale nazionale.

Fondo nazionale del made in Italy : L’istituzione del Fondo Nazionale del Made in Italy, con una dotazione di 700 milioni di euro nel 2023 e 300 milioni nel 2024 è cruciale per incentivare la transizione energetica e l’economia circolare, componenti essenziali della sostenibilità aziendale moderna.

Sostegno all’imprenditoria femminile : Il rifinanziamento del fondo rotativo per le imprese femminili, con 15 milioni di euro nel 2024, un passo importante verso la parità di genere.

Misure di incentivazione della proprietà industriale : Le start-up innovative e le microimprese avranno l’opportunità di beneficiare del Voucher 3I che può essere utilizzato per servizi di consulenza specializzata nella valutazione della brevettabilità delle invenzioni. Per il 2023, il fondo disponibile per questo programma ammonta a 8 milioni di euro, mentre per il 2024 la somma stanziata è di 1 milione di euro.

Valorizzazione della filiera delle fibre tessili naturali e provenienti da processi da riciclo: il Ministero delle imprese si impegna a sostenere investimenti e ricerca nel settore delle fibre tessili naturali e dei materiali derivanti da processi di riciclo con un bilancio che ammonta a 15 milioni di euro.

Transizione verde e digitale : Con un impegno finanziario di 15 milioni di euro nel 2024, il governo enfatizza l’importanza della transizione ecologica e digitale nel settore tessile, della moda e degli accessori. .

Fondo Nautica Sostenibile: Un fondo di 3 milioni di euro nel 2024 per supportare la transizione ecologica.

Contributo per le Imprese Culturali e Creative: Il Ministero della Cultura promuove le imprese culturali e creative attraverso un contributo a fondo perduto di 3 milioni di euro all’anno, dal 2024 al 2033.

Sostegno al Settore Fieristico Italiano: Il Ministero delle Imprese mette a disposizione un finanziamento di 10 milioni di euro per l’anno 2023 destinato a sostenere la partecipazione delle imprese italiane alle manifestazioni fieristiche.

Distretti del Prodotto Tipico Italiano: Contributo a fondo perduto per progetti di ricerca legati allo sviluppo territoriale e alla produzione di specifici prodotti agricoli o agroalimentari di 2 milioni di euro per ciascuno degli anni 2024 e 2025.

Condividi notizia